Wilton-House

Wilton house

Wilton House è una country house inglese situata a Wilton, nei pressi di Salisbury, nel Wiltshire. È la residenza di campagna dei Conti di Pembroke da oltre 400 anni.

Il primo edificio nel sito di Wilton House, di cui si ha traccia nel registro pubblico, era un monastero fondato da Re Egbert circa nell’anno 871. In seguito, grazie alla generosità di Re Alfred, al monastero furono concessi terreni e tenute che lo resero luogo prospero e prestigioso. Tuttavia, quando l’Abbazia di Wilton fu soppressa in seguito alla cosiddetta Dissoluzione dei Monasteri operata dal Re Enrico VIII, le sue proprietà erano già in declino. Dopo la sua confisca, nel 1544 Re Enrico consegnò l’abbazia e le relative proprietà a William Herbert, primo Conte di Pembroke (nominato nel 1551).

William Herbert, primo conte di Pembroke

Il lato orientale di Wilton, fotografato dalla Regina Alexandra circa nel 1907. La torre centrale è tutto ciò che rimane della casa in stile Tudor.

William Herbert, rampollo di una illustre famiglia delle Marche Gallesi, era uno dei prediletti del re, il quale solo dopo due anni, a seguito della raccomandazione ricevuta da Re Francesco I di Francia, presso il quale Herbert aveva servito come mercenario, concesse a Herbert un proprio stemma di famiglia. Nel 1538, Herbert sposò Anne Parr, figlia di Sir Thomas Parr di Kendal e sorella della futura regina consorte Catherine Parr (1543–1547) e di Sir William Parr, primo Barone Parr di Kendal (successivamente Marchese di Northampton).

La concessione a favore di Herbert di una tenuta quale l’abbazia di Wilton fu segno di riconoscimento e testimonianza della posizione di cui egli godeva presso la corte. Le prime assegnazioni, datate marzo e aprile 1542, comprendevano il sito dell’ex monastero, la tenuta di Washerne e le contigue proprietà di Chalke. Esse furono concesse a favore del “signor William Herbert e di sua moglie Anne, per la durata della loro vita, con talune pigioni riservate a Re Enrico VIII.” Quando Edoardo VI riassegnò le tenute alla famiglia, l’assegnazione fu fatta esplicitamente a favore de “il summenzionato Conte, che risponde al nome di Sir William Herbert, cavaliere, e di sua moglie Lady Anne e degli eredi di sesso maschile da loro legittimamente concepiti”. Lady Anne aveva anch’essa dato il proprio contributo.

Herbert cominciò immediatamente a trasformare l’abbazia abbandonata in una raffinata residenza, simbolo della sua ricchezza. Si pensa che la vecchia abbazia fosse stata completamente demolita; tuttavia, a seguito degli interventi di ristrutturazione eseguiti dopo la Seconda Guerra Mondiale, sono state ritrovare tracce della vecchia abbazia al di sotto delle mura esistenti.

Fonte: en.wikipedia.org (https://en.wikipedia.org/wiki/Wilton_House)